10 Cose che non sai sui canguri

(10 Cose che non sai sui canguri)

 

  • Il termine canguro è un nome comune con cui si indicano genericamente alcune delle oltre 60 specie della famiglia dei macropodidi.

 

  • La parola Macropodidae deriva dal greco i significa “grande piede”; il nome inglese kangaroo, invece, deriva dalla parola gangurru con cui si indicava il canguro grigio nella lingua guguyimidjir, parlata nel Queensland.

b901f9f7f3be78b5d91f960e45e0ff1b8d06cdc26817e54b396d8d86

  • Il primo a portare in Europa testimonianze di questo animale fu il Capitano James Cook che, sbarcato lungo la costa nord-occidentale dell’Australia il 4 agosto 1770 per effettuare una riparazione, entrò in contatto con i canguri.

 

  • In Australia i canguri sono più numerosi degli umani (20 milioni di esemplari contro 17 milioni di abitanti umani) e per questo sono stati eletti come simbolo di questo stato.

 


  • Il canguro può scegliere due diverse andature: a bassa velocità procede come un quadrupede aiutandosi con la coda come quinto arco, mentre ad alta velocità avanza con salti, sfruttando le possenti zampe posteriori; in questo modo un canguro può raggiungere i 50 Km/h e compiere balzi di 9 metri di lunghezza.

 

  • Non tutti i canguri hanno le zampe posteriori più sviluppate di quelle anteriori: i canguri arboricoli vivono sugli alberi e per questo hanno quattro arti approssimativamente uguali.

 

  • Le zampe anteriori terminano con cinque dita, usate per prendere dita ed aggrapparsi. Nei piedi, invece, manca il primo dito, il secondo e il quarto sono uniti per sindattilia e il quarto dito è il più forte e sviluppato.

ap87318372308124439_big

  • I canguri concepiscono di norma un cucciolo all’anno, ma può accadere un parto gemellare: in questo caso si assiste al fenomeno della nascita ritardata, in
    cui un embrione rimane quiescente, senza svilupparsi, fino a quando il primo nato non lascia il marsupio. Si è appurato che le femmine possano allevare contemporaneamente tre figli, in tre stati differenti di sviluppo.

 

  • I canguri sono animali abbastanza “sociali” e si aggregano in gruppi, anche se non molto numerosi, chiamati mob composti da 3 a 20 esemplari, in cui convivono maschi, femmine e cuccioli, e sono capeggiati dal maschio più anziano.

 

  • I canguri, cibandosi spesso dei raccolti nei campi, sono pericolosi per l’economia rurale australiana e per questo motivo il governo federale del paese consente ogni anno l’uccisione di un milione di esemplari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *