Cura – Slicer Stampa 3D – [GUIDA] Veloce e Rapida

(Cura Slicer – Guida Base e Veloce)

Dopo aver parlato di RepetierHost (Clicca qui), passiamo ad un programma più completo e ricco di funzioni: Ultimaker Cura.

Scaricare ed Installare Cura slicer

Per prima cosa scarichiamo il programma dal sito ufficiale di Ultimaker Cura (attualmente sto utilizzando quella più recente: la versione 3.4.1). https://ultimaker.com/en/products/ultimaker-cura-software?utm_source=cura&utm_medium=software&utm_campaign=sw-update.

Apriamo il programma e procediamo con l’installazione del Software. Molto importante! Nell’installazione ci verrà chiesto quali formati potrà aprire Cura. Spuntiamo tutte le caselle che ci verranno proposte e procediamo.

Entriamo nel programma

Siamo dentro al programma! Per prima cosa passiamo alla versione “personalizzata“. Quella “consigliata” è troppo semplice!

Passiamo al settaggio della stampante. Cliccate sul riquadro nero con il nome della stampante di default, o andiamo su Impostazioni->Stampanti->Gestione Stampanti. Si aprirà una finestra in cui potrete aggiungere tutte le stampanti che volete, attraverso il pulsante “aggiungi”. Ci verranno chieste diverse informazioni, tra cui: la dimensione del piano di stampa (x, y e z); piatto riscaldato o menodiametro dell’ugello ecc.. Rispondete a tutte le caselle con molta attenzione.




Settaggi della stampa

Andiamo a settare i campi che determinano la riuscita del nostro oggetto stampato. Sulla destra ci sono delle opzioni di default all’interno di macro categorie, come: qualità, guscio, riempimento.. Queste sono piuttosto limitanti, quindi aggiungiamone qualcun’altra!

Per aggiungere altre opzioni potete andate su Impostazioni-> Configura visibilità delle impostazioni… Le impostazioni sono moltissime! E’ inutile averle tutte, creerebbero solo confusione. Andiamo a vedere quelle più importanti e basilari.

  • Qualità: Altezza dello strato.
  • Guscio: Spessore delle pareti; Spessore dello strato superiore/inferiore; Strati superiori; strati inferiori.
  • Riempimenti: Densità del riempimento; Configurazione del riempimento
  • Materiale: Temperatura di stampa; Temperatura Bed; Temperatura dello strato iniziale; Diametro ugello; Flusso; abilitare la retrazione; Distanza di retrazione; Velocità di retrazione.
  • Velocità: Velocità di stampa; Abilità controllo dell’accelerazione; Accelerazione di stampa; Accelerazione spostamenti; Abilita controllo Jerk; Jerk stampa; Jerk spostamenti.
  • Raffreddamento: Abilità raffreddamento stampa; Velocità della ventola; Velocità iniziale della ventola.
  • Supporto: Genera supporti; Posizionamento supporto; Angolo di sbalzo del supporto; Configurazione del supporto; Densità del supporto.
  • Adesione piatto di stampa: Tipo di adesione piatto di stampa.
  • Sperimentale: Supporti ad albero.

Cura slicer – guida veloce

Impostiamo e Stampiamo!

Una volta impostati i valori desiderati non ci rimane altro che cliccare su “Prepara”, in basso a destra della schermata.

Alla fine del caricamento potremo:

  • Salvare il file .gcode sul nostro PC;
  • Salvare il file .gcode sulla nostra scheda SD (se è stata collegata al PC);
  • Inviare la stampa direttamente alla stampante (se la stampante è connessa, ed è stata precedentemente installata.

Fonte: https://ibarba.altervista.org/cura-slicer-guida-base-e-rapida/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *