Falco pellegrino / Le 7 cose che non sai!

Il falco pellegrino (Falco peregrinus) è un uccello rapace appartenente alla famiglia dei Falconidi, diffuso anche nel mediterraneo. E’ facilmente riconoscibile per la sua silhouette slanciata e snella, per le ali strette a punta e per i battiti di ali veloci e vigorosi.

 

  • Non effettua pellegrinaggi: il suo nome potrebbe far pensare ad un uccello dedito alle migrazioni, ma il termine “pellegrino” fa riferimento alla colorazione scura delle penne del capo, che ricorda il cappuccio che veniva usato dai pellegrini durante i viaggi.




  • E’ l’animale più veloce al mondo: il falco pellegrino è noto per la sua grande velocità; si stima che, durante la caccia, in picchiata, possa raggiungere i 320 km/h, che lo rendono il più veloce animale vivente.

 

  • Attacca solo dall’alto: nonostante la sua grande velocità di picchiata, il falco pellegrino si dimostra piuttosto lento nel volo orizzontale, tanto che non sarebbe nemmeno in grado di raggiungere un piccione o un colombo. Per questo motivo, predilige attaccare le proprie prede sorprendendole dall’alto, specialità in cui è imbattibile.
    Falco Pellegrino
    Un falco pellegrino appollaiato

 

  • La femmina è più grande del maschio: un falco pellegrino adulto ha una dimensione compresa tra i 34 e i 58 centimetri ed un’apertura alare fino a 120 cm. Come molti rapaci, anche il falco pellegrino è caratterizzato da dimorfismo sessuale, per cui la femmina può essere anche il 30% più grande del maschio.

 

  • Rischiò l’estinzione durante la seconda guerra mondiale: durante la seconda guerra mondiale il governo inglese tentò, senza riuscirci, di distruggere la popolazione di falchi pellegrini, poiché, cibandosi dei piccioni viaggiatori, rendevano impossibile mantenere i contatti con i membri della Resistenza francese.

 

  • Fin che morte non vi separi: una coppia di falchi pellegrini rimane insieme tutta la vita e rimane fedele al partner… almeno fino alla morte di uno dei due! In questo caso il falco trova un nuovo partner con cui riprodursi.

 

  • È stato insignito di un importante premio: il falco pellegrino è stato nominato uccello dell’anno nel 1971.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *