Fitness: equilibrio tra corpo e mente

 

 

L’attività fisica è sempre stata fondamentale per il benessere dell’individuo. La parola fitness deriva dell’aggettivo inglese fit (adatto) che traduce il termine “idoneità” intesa come ‘idoneità biologica’ la quale comprende le caratteristiche fisiche che rendono un organismo adatto a sopravvivere fino all’ età produttiva e a riprodursi. Il termine fitness ha iniziato a diffondersi alla fine degli anni ’80 per definire la perfetta forma fisica raggiungibile seguendo un programma di ginnastica abbinato ad una corretta alimentazione ottenendo così uno stile di vita sano ed equilibrato. Più in generale il fitness può essere inteso come “buona salute” o meglio benessere psico-fisico. Questo vuol dire che fare attività motoria non significa solo ottenere risultati a livello fisico, ma bensì anche mentale. Svolgere costantemente e adeguatamente attività fisica aiuta a diminuire lo stress e se fatta all’ aperto una migliore ossigenazione stimola le aree del cervello deputate all’ attenzione e alla memoria.  In altre parole, il fitness è la “medicina” che cura corpo e mente. Può essere praticato a corpo libero o utilizzando attrezzi di varia natura; come ad esempio pesi fatti in casa con bottiglie d’acqua.

Looking forward to the reward of a long, healthy life
Fitness

Perché fa bene?

Si può parlare di fitness nel momento in cui i requisiti psico-fisici mostrano un quadro di buona salute, ovvero sarebbe consigliato:

  • Non fumare
  • Non bere alcolici
  • Avere un peso corporeo adeguato
  • Bilancio equilibrato tra massa grassa e massa magra

Fare fitness comprende anche accompagnare l‘allenamento con un’alimentazione adeguata, basata sulle proteine e povera di grassi. Con l’aiuto di uno specialista sarà molto facile raggiungere gli obiettivi. Associando tra loro i vari benefici, i profitti saranno a dir poco importanti. Come già osservato un vantaggio sarà la diminuzione dello stress e a sua volta l’aumento dell’attenzione, un miglioramento della circolazione (diminuendo i problemi vascolari e le principali cause di cefalea), aumento della tonicità dei muscoli e in fine una continua rigenerazione delle cellule muscolari.

Una vita sedentaria favorisce invece malattie cardiovascolari, disfunzioni e obesità che nei paesi più sviluppati sono tra le principali cause di decesso.




Chi può farlo?

Il fitness è indicato per tutti, dai più piccoli agli anziani, dai sedentari a chi è affetto da patologie che non compromettono l’attività motoria. Ci sono infatti varie categorie inerenti alle difficoltà di allenamento, potremo classificare:

Bambini: i soggetti più giovani possono fare riferimento ad attività di fitness riguardanti in particolare la postura attraverso esercizi a corpo libero, possibilmente tenendoli lontani dai pesi.

Sportivi di medio livello: quella categoria di individui che fanno sport ma vogliono raggiungere un livello fisico più alto e adatto alla competizione.

Sedentari: di cui fanno parte, non solo chi dedica tutto il pomeriggio a playstation patatine e bevande gassate, ma anche chi a causa del lavoro o altri impegni non riesce a dedicare un momento della giornata all’ attività sportiva. Per loro è indicato un allenamento lento e graduale data la loro esposizione a traumi muscolari. Possono ottenere notevoli risultati in poco tempo.

Esercizi veloci / Mente e corpo sani

Anziani: come abbiamo già anticipato uno dei benefici del fitness è proprio il miglioramento della circolazione e la continua rigenerazione delle cellule muscolari che rallenta il processo di invecchiamento, quello che desidera ogni anziano!

Soggetti a lievi patologie: in questa categoria rientrano soggetti come diabetici, depressi, cardiopatici e tutti coloro che non hanno problemi motori, che dopo un accurato consulto medico possono svolgere fitness a bassi livelli in modo da non compromettere il miocardio.

 

c700x420

 

Come qualsiasi altro sport, il fitness va effettuato gradualmente se si vogliono ottenere buoni risultati tenendosi lontani da traumi, stiramenti, tendinite e tutto ciò che costringe l’atleta a fermarsi per recuperare da eventuali infortuni.

Pancake proteici senza proteine in polvere / Dieta dello sportivo

 

Chi pratica fitness può classificarsi con i miglioramenti sulle basi di:

  • Forza
  • Velocità
  • Resistenza
  • Mobilità articolare
  • Coordinazione
  • Equilibrio

 Si possono ottenete ottimi risultati, ma bisogna distinguerlo da chi pratica bodybuilding che ha come obbiettivo quello di aumentare la massa muscolare. Chi è idoneo a praticare fitness mantiene i suoi gradi di difficoltà nella norma senza la necessità di sottomettere il corpo a sforzi eccessivi. In fondo il segreto per la perfetta forma fisica sta nell’ assorbire meno calorie di quante ne consumiamo. E’ fondamentale trovare il giusto equilibrio tra proteine e carboidrati, che è differente in ogni organismo in base al peso corporeo e all’ allenamento svolto. Bisogna dire che l’allenamento ideale ha una durata che varia tra i 35-50 minuti e va fatto almeno tre volte a settimana, inoltre, se svolto a bassa intensità si bruciano più grassi. Quindi la risposta a “cosa fare per perdere grasso?” è “svolgere esercizi prolungati a bassa-media intensità”.

Muoversi fa bene, ed è possibile farlo senza iscriversi in palestra; quando tutti gli apparati del corpo umano sono in grado di svolgere le loro funzioni senza problemi vuol dire che stiamo bene e quindi il nostro corpo funziona. L’uomo, come la maggior parte degli animali, non è nato per stare fermo e l’evoluzione ha voluto che la struttura corporea prendesse una forma sempre più adeguata a raggiungere ogni obiettivo. Il nostro corpo è una macchina perfetta in grado di fare qualsiasi cosa con il giusto impegno, sarebbe un peccato sprecarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *