Crea sito

Squalo tigre: un predatore spietato / Descrizione

 

Morfologia e riproduzione:

Lo squalo tigre è un pesce cartilagineo appartenente alla famiglia dei Carcarinidi. Il suo corpo è slanciato ed affusolato, rendendolo un ottimo nuotatore; il capo termina con un muso largo e arrotondato, adatto a contenere la bocca, provvista di grandi denti, tutti di forma uguale, con i margini seghettati ed affilati, che evidenziano il suo carattere di spietato predatore. Solitamente lo squalo tigre raggiunge una lunghezza di 4 o 5 metri nelle femmine, ma è possibile trovare esemplari maschi di 6 metri.

Una caratteristica particolare nello squalo tigre è la sua colorazione, che varia a seconda dell’età; gli esemplari più giovani presentano un manto di colore brunastro, segnato da numerose macchie e strie più scure, che, durante la crescita, vanno ad attenuarsi fino a formare una livrea bruno-grigia negli esemplari adulti.La riproduzione dello squalo tigre è vivipara e molto numerosa: la femmina, infatti, partorisce da 30 a più di 50 cuccioli alla volta.

 

Squalo tigre
Squalo tigre

 

 

Habitat dello squalo tigre e il rapporto con l’uomo:

L’habitat ideale per lo squalo tigre sono le acque costiere dei mari tropicali, anche se è diffuso in tutte le acque temperate oceaniche. Grazie alla loro velocità, questi squali sono in grado di cacciare sia al largo che in prossimità delle coste, a volte spingendosi fino a porti o lagune. Si cibano di banchi di pesci, delfini, piccoli cetacei, uccelli marini, razze, tartarughe marine, molluschi, crostacei ed anche altri squali. Nuotando in mare aperto questo animale può imbattersi in un altro temibile predatore: il coccodrillo marino; in questi casi è difficile delineare quale dei due animali sia la preda e quale il predatore, tutto dipende dalle dimensione e dalle condizioni fisiche degli esemplari. È però documentato che le due specie si predino a vicenda.

Lo squalo tigre ha una notevole importanza anche a livello economico: infatti dal suo fegato si estrae un olio che trova molti impieghi, soprattutto in campo terapeutico. Le sue carni sono commestibili e le sue pinne sono considerate una prelibatezza dalle popolazioni costiere dell’Oceano Indiano; inoltre, la sua pelle, opportunamente conciata, fornisce un ottimo cuoio.

Lo squalo tigre è una specie pericolosa per l’uomo e molti attacchi lungo le coste dei mari caldi sono da attribuire a questo squalo e non allo squalo bianco, molto più raro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.