Il Ruolo della Madre negli Animali

 

Pesci, rettili e anfibi presentano solo raramente cure parentali complesse; al contrario nelle femmine degli uccelli e dei mammiferi sono sempre presenti.  Questo comportamento ha aumentato l’aggressività delle femmine, perché queste hanno il compito di difendere i piccoli, che molte volte sono esseri completamente indifesi e dipendenti dalla madre.

img_20161218_230550

Come fa la madre a riconoscere i propri piccoli?  Un esempio è la gallina comune (Gallus gallus domesticus). Il riconoscimento dei pulcini è possibile solo attraverso specifici canali: il colore del piumaggio, l’odore e la vocalizzazione. Si è osservato infatti, attraverso vecchi esperimenti non del tutto etici, che le chiocce rese sorde non erano incapaci di sentire i pigolii dei propri piccoli. Questa, in seguito all’operazione, li uccideva.

I PADRI

Perché?

La madre difende a tutti i costi la vita della prole da animali o esseri diversi da loro, ma questa protezione necessita di un metodo per separare “i buoni dai cattivi”. Se questo meccanismo viene alterato, la madre non ha più conoscenza di ciò che è buono, perciò allontanerà tutti gli esseri viventi nelle vicinanze.

Dall’altra parte, i piccoli cosa provano dopo la nascita? Chi non ha mai sentito parlare dell’imprinting? Ringraziamo Konrad Lorenz che ha coniato questa parola tanto bella quanto importante. Non è un segreto ormai che i pulcini riconoscono come madre un qualsiasi animale/oggetto che vedono appena dopo la schiusa dell’uovo (anche un’animale impagliato o un rettangolo colorato!). Ma la qualità della madre conta; è solitamente la madre che addestra i propri piccoli (Vedi: Anche gli animali vanno a scuola!). Per esempio, le galline insegnano ai pulcini cosa devono mangiare e come lo devono fare; insomma, una delle poche scuole per animali! I piccoli grazie all’imprinting, in natura, riescono a sopravvivere in modo molto efficiente. L’efficienza di questo meccanismo è possibile affinché la madre sia presente al momento della schiusa/parto. Alterazioni di questo evento in natura sono molto difficile.

mother and cub

Abbiamo parlato delle madri animali in senso lato, ma che cosa  dei mammiferi? Le madri, nei mammiferi, presentano un forte attaccamento, che probabilmente nasce dal legame con il feto. Anche l’odorato è un fattore importantissimo, grazie all’azione dei ferormoni che scatenano delle reazioni nel cervello che creano il famoso legame madre-figlio. Questo legame è stato ampiamente studiato da esperti che stanno portando avanti, tuttora, studi che trattano di come e quando si forma questo legame “ferormonico” materno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *